Gocce di pioggia su di noi

Baciarsi sotto la pioggia è qualcosa di straordinariamente romantico…è come se cielo e terra sigillassero magicamente quell’istante tanto da renderlo speciale.
Il primo bacio di una grande storia d’amore è qualcosa che resta inciso nella mente e nel cuore dei due innamorati e ogni volta che lo si ricorda si sente un brivido lungo la schiena che fa emozionare e fa ricordare quel momento.
Ed è così che un giorno qualunque diventa un giorno speciale, diventa un giorno in cui ha avuto inizio ‘la storia d’amore’, la nostra storia d’amore. Non una qualunque storia…ma la Storia d’Amore, quella vera, quella unica, quella che cambia la vita!
E ricordi che lui era davvero così come lo si era conosciuto; che era davvero speciale e gentile; che era un Uomo che fino a quel momento pensavi non esistesse davvero, e invece era lì, era lì che mi teneva tra le sue braccia….
Era lì coi libri e un cd preso per me e una lettera scritta con tutto l’affetto che in quella occasione era consentito esprimere.
E ricordi esattamente com’era vestito…ricordi che prese la giacca la levò e la mise sopra le nostre teste per riparaci dalla pioggia quando uscimmo dal quel barettino a pochi passi dalla collina…e ricordi esattamente l’attimo esatto in cui le sue labbra si posarono sulle mie labbra …
Finalmente quel bacio…

-”la pioggia lavo’ il nostro incedere incerto, ed i nostri intenti insicuri e quando ci abbracciammo la prima volta ti gettasti su di me per darmi e cercare la certezza da tanto sperata. Il nostro vivere su di un filo fra vivere o vegetare si spezzo’ in quel momento e lo sentii slacciarsi sotto di noi, sotto l’acqua ed il bel cielo nero di Lombardia di marzo.

La linea del sogno era rotta, la realtà in bilico.
il ritorno fu pieno di speranze, come deve essere, e il tuo conforto così presente da presagire che avessi sognato ciò che credevo, che desideravo e agognavo da tempo, e che non credevo ancora al consacrarsi del vivere.
Tutto si è rivelato.
E tutto si deve rivelare. Non una sola parola che riveli il presente.
Esistere, esistere, vivere giorno per giorno, stupire, meravigliare, amare, dare tutto sè stessi fino in fondo, al finale evanescente che ci porterà in alto, sulle cime degli alberi, sul fluire di fiume, tempeste di oceani e faville di fuoco su ogni candela e su ogni focolare. Faville quando tutto brucia solo le faville volano al vento.
Ed io sono, sarò lì amore per te, ed ogni volta che mi cercherai sarò fuoco, acqua, o vento ed ogni fiore dalla terra che raccogli sarò lì.”-
(
Luciano )


Annunci

Informazioni su Luciano Nistri

Sovrano Gran Commendatore Gran Maestro della Gran Loggia Virtuale d'Italia GLVDI
Questa voce è stata pubblicata in Racconti e Novelle e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...